ingleseCosì come per il linguaggio musicale, l’inglese viene assorbito dai bambini attraverso racconti e giochi di movimento.
Ci sono molti metodi per insegnare l’inglese, ma noi abbiamo scelto di farlo nella maniera più naturale possibile, sempre attraverso il gioco.
Normalmente noi adulti siamo portati a pensare che sarebbe meglio per i bambini imparare dapprima l’italiano e poi una lingua straniera, ma le ultime ricerche svolte grazie anche all’ausilio dei moderni macchinari per la computer tomografia (TAC) hanno svelato come il cervello di un bambino riesca ad amplificare e collegare tra loro le aree predisposte al linguaggio quanto più diversi fonemi e parole gli vengono proposti.
Non facciamo “lezioni”, ma semplicemente lo parliamo.
In inglese giochiamo, ci chiamiamo, scherziamo… in inglese ridiamo!